Corso di recitazione per adulti principianti

Frequentare un laboratorio teatrale offre la possibilità di mettersi in gioco, esulando dalla routine quotidiana per una sera la settimana. In particolare, un laboratorio teatrale per principianti non ha la pretesa di formare attori ma di costruire, con l’ausilio di ogni singolo membro di un gruppo di persone, un approccio al palcoscenico diverso dal solito. Una strada comune che porti, rispettando ognuno, alla scoperta dei meccanismi e delle verità che stanno dietro il sipario, trasmettendo valori basilari attraverso il lavoro di gruppo. Un laboratorio permette di scoprire, in ogni persona che lo frequenti, nuove capacità – o semplicemente consente di diventare spettatori più attenti.
L’offerta è rivolta a chiunque voglia sperimentare questo tipo di esperienza, dai diciotto anni in avanti, e si svolgerà mediante un percorso ben studiato e strutturato: si comincia dal gioco di gruppo, si prosegue allenando le abilità personali e si finisce approdando a un vero e proprio montaggio scenico di uno spettacolo (con copione, prove, battute a memoria e tutto quello che ne consegue).
Attraverso lo studio di alcune importanti tecniche in materia di formazione attoriale si otterrrà una formazione professionale in questi ambiti: tecniche di improvvisazione, tecniche di immedesimazione nel personaggio, training autogeno, si giunge alla formazione di un attore che possiederà strumenti importanti di lavoro quali: capacità di autocritica, consapevolezza di sé, autostima e ancora grande capacità emotiva e interpretativa.
Vengono affrontate le seguenti materie:
recitazione, vocalità e uso della voce, tecniche di palcoscenico, regia, studio del testo teatrale, studio del personaggio, psicodramma, movimento espressivo.

Specifiche del corso

Durata: da ottobre a giugno con spettacolo finale
Frequenza: monosettimanale
Ore: 2 alla settimana
Orario: serale
Responsabile del corso: Alessandro Migliucci

Stage Avanzato sulle tracce di Antonio Ligabue, il corpo e la mente

Stage per appassionati NON alle prime armi:
Fare l’attore o non fare l’attore? E se non faccio l’attore, come faccio a rimanere “allenato” al teatro? Di solito questa domanda risuona a passo incalzante nella testa di chi non vuole fare del teatro una professione ma, allo stesso modo, non vuole nemmeno che sia solo un passatempo.
Ecco allora l’idea di uno stage ad area tematica e un po’ diverso dai soliti, dedicato proprio a coloro che non sono attori neofiti ma, anzi, dispongo di esperienza teatrale già consolidata e intendono aggiungere ai loro percorsi personali un bagaglio ancora maggiore di tecnica e sperimentazione sul campo: Sulle tracce di Antonio Ligabue, il corpo e la mente è uno stage che, attraverso il tema specifico del famoso pittore naif (cresciuto tra la Svizzera e Gualtieri, nella bassa reggiana), conduce l’allievo ad una ricerca interiore di empatia che sfocia nella costruzione teatrale dall’interno. I temi portanti sono il lavoro sul corpo e sulla relazione attoriale a trecentosessanta gradi. Dalla concentrazione al contatto verbale, esplorazione del contatto fisico unito all’evoluzione dell’ascolto sulla scena. Gli esercizi saranno di diverse tipologie: dallo studio dei dettagli di un quadro alle improvvisazioni fisiche e di contatto, fino ad arrivare a improvvisazioni in dialetto (reggiano o comunque emiliano).
Perché Antonio Ligabue? Perché il docente responsabile dello stage, Alessandro Migliucci, è reduce dall’esperienza triennale (come aiuto regia) al servizio di Mario Perrotta con il quale ha contribuito a realizzare il PROGETTO LIGABUE, una trilogia teatrale prodotta in Italia (con gli spettacoli Un bes, Pitur e Toni sul Po) e in Svizzera (con gli spettacoli Un bec e Eine Kuss). Durante il percorso ha potuto scoprire a fondo le tematiche legate alla controversa figura di questo pittore, soggiornando nei luoghi della sua vita ed esplorandone le abitudini e la storia; ma – soprattutto – lavorando a fondo con attori italiani e stranieri per mettere in scena gli spettacoli appartenenti al Progetto in questione.
Dove e quando? Lo stage si svolgerà dal mese di gennaio fino a maggio 2016.
E’ previsto un incontro ogni tre settimane di tre ore, dalle 10 alle 13, al sabato mattina, per un totale di 9 incontri (27 ore totali) in riferimento ad un calendario già stilato e che sarà consegnato preventivamente agli allievi.
Per frequentare il laboratorio sarà obbligatorio un colloquio conoscitivo con il docente e la direzione, da concordare secondo le disponibilità dell’allievo candidato.

Corso di teatro per ragazzi

La scuola di teatro per ragazzi adotta una serie di esercitazioni e metodologie usate anche con il mondo degli adulti filtrate attraverso specifiche modalità che portano comunque gli allievi a compiere un percorso interpretativo del personaggio. Si curano l'uso della voce, la dizione, la fonetica e dunque il corretto uso dei suoni (FONEMI) della lingua italiana, il concetto di tempo - ritmo , il ritmo interno; quindi l'uso del corpo in scena in un'unica armonia con la voce; il tutto viene affrontato in misura adeguata alla loro età adolescenziale.

Specifiche del corso

Durata: da ottobre a giugno con spettacolo finale
Frequenza: monosettimanale
Ore: 2 alla settimana
Orario: pomeridiano
Responsabile del corso: Eleonora Lombardo e Gloria Gulino

Notizie e novità

Studio Emme arriva a Bologna

Accademia del Musical è onorata di ospitare nella sua sede il famoso workshop di recitazine dello Studio Emme di Roma, che dal 1986 opera con successo nella promozione di giovani talenti presso produzioni rivolte al cinema e alla televisione, Un'occasione unica di sperimentare le proprie capacità di recitazione con simulazione di set.

Corsi Anno Accademico 2016/2017

Ogni settembre ripartono le attività dell'Accademia del Musical di Bologna che anche quest'anno propone corsi di musical, recitazione, danza e canto per varie età e livelli. Scarica il volantino

Accademia del Musical è su Facebook!

Clicca su mi piace per rimanere sempre informato sulle attività dell'Accademia...